Commercio come natura fisica

Navigazione

Descrizione[ modifica modifica wikitesto ] Gli atti di commercio, di cui nei codici di commercio, ad imitazione di quello francese, si trovano dettagliati elenchi, sono in generale caratterizzati dalla natura speculativa, ossia dell'essere diretti al conseguimento di un profitto non sono, quindi, limitati alla sola compravendita di merci, attività del commerciante nell'accezione comune del termine.

commercio come natura fisica

Il diritto commerciale nasce come diritto della classe dei mercanti ius mercatorumindividuati negli iscritti nelle relative corporazioni. Definizione poi ripresa dall'art 8 del Codice di commercio del "Sono commercianti coloro che esercitano atti di commercio per professione abituale, e le società commerciali".

Invece, il Codice civile delnell'unificare la materia civile e commerciale, ha sostituito alla figura del commerciante quella dell' imprenditoredefinito come "chi esercita professionalmente un'attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi" art.

Anche il nuovo Codice civile brasiliano del ha adottato il concetto di imprenditore, definendolo, all'articolonegli stessi termini dell'art.

commercio come natura fisica

materiali